Tag Archives: Pelle Psichica

Pelle psichica II Parte

“Dire che c’è un “io” non risponde a verità.
Dire che non c’è un “io” non risponde a verità.
Allora che cosa risponde a verità?”
Ajahn Chah

Dopo l’ultimo post (Pelle psichica I Parte) ho ricevuto alcuni commenti e obiezioni che mi spingono a scrivere questa seconda parte tenendo conto di ciò che è risultato oscuro o ostico a quelli che me ne hanno parlato.

Questo post sarà quindi, più che la continuazione che avevo previsto, una digressione e un’amplificazione di alcuni temi che ho toccato la volta scorsa.
E’ una variazione sul tema e un modo di procedere a cui, in quanto sostenitore della teoria Bioniana secondo la quale un terapeuta non deve porsi verso il paziente con un piano prestabilito ma con l’apertura necessaria a cogliere ciò che l’altro porta, sono abituato.
Seguendo il consiglio di J.Martin la domanda che mi pongo prima di una seduta è “Chi sono questa volta?”.
Questo mi permette di ascoltare, di sentire e di rivolgere la mia trance prima sul paziente e, poi, su di me.

Continua a leggere

Pelle psichica I Parte

“Così come ossa, carne, intestini e vasi sanguigni sono racchiusi nella pelle che rende sopportabile la vista della persona umana, così inquietudini e passioni dell’anima sono avvolte dalla vanità che dell’anima è la pelle”
F. Nietzsche

Questo post nasce come commento e amplificazione dell’aforisma di Nietzsche che ho trascritto nell’incipit e in cui inciampo periodicamente nel corso della mia vita.
E’ una frase che considero ricca di implicazioni e che, nel lavoro psicoterapeutico, trova costanti e fertili applicazioni.

Ho incontrato “pazienti senza pelle” e “pazienti con la pelle da rinoceronte”.
I primi sembrano indifesi e vien quasi voglia di coprirli; i secondi, apparentemente impenetrabili, sono spesso così permalosi che vien da pensare che tutta quell’epidermide non ripari affatto dal dolore del contatto ma sia solo un bluff, uno stratagemma per sembrare invulnerabili che, tuttavia, si sgretola non appena qualcuno osa toccare l’intoccabile.

Continua a leggere